Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    
Categorie:   Impianti di riscaldamento ( sistemi e componenti ), Progettazione impiantistica

SONDE GEOTERMICHE

Software per il calcolo delle sonde geotermiche verticali

PRESENTAZIONE TECNICA

Il Software consente il dimensionamento e lo studio delle sonde geotermiche in modo rapido e sicuro attraverso l'utilizzo di un metodo di simulazione numerica basato sui dati analitici del flusso di calore derivanti da diverse combinazioni di strutture. E’ adatto a qualsiasi tipo di terreno e a qualsiasi località.

CAMPI DI IMPIEGO

Earth Energy Designer (EED) è un codice di calcolo per il dimensionamento di sonde geotermiche verticali interrate per applicazioni in impianti termici a pompa di calore. L’utilizzo di EED aiuta a superare l’ostacolo principale alla penetrazione del mercato da parte delle pompe di calore geotermiche e dei sistemi a scambiatori verticali in particolare, grazie all’individuazione di criteri di progettazione e modellazione appropriati. Dal momento che le perforazioni hanno un peso decisivo sul costo totale dell’impianto, il loro corretto dimensionamento è un obiettivo tassativo per ottenere la sostenibilità finanziaria dell’impianto. Anche gli aspetti del funzionamento a lungo termine dello scambiatore, strettamente legati alle condizioni di temperatura del terreno circostante e alle variazioni di temperatura che si determinano a seguito dell’estrazione o dell’immissione di calore, possono essere correttamente valutati con EED.
Quando l’impianto opera in modalità riscaldamento lo scambiatore sottrae calore al terreno (diminuzione della sua temperatura), quando il funzionamento dell’impianto viene invertito (raffrescamento), il calore ceduto causa un aumento di temperatura. A seconda dell’uso prevalente, negli anni si avrà un progressivo raffreddamento o riscaldamento del terreno che influirà sul funzionamento dell’impianto.
I risultati di campagne di monitoraggio di un impianto funzionante in modalità riscaldamento1 confermano
che nel campo vicino intorno alle sonde, il terreno si raffredda nei primi 2-3 anni di funzionamento dell’impianto. Il decremento di temperatura diminuisce di anno in anno sino a quando viene raggiunto un nuovo equilibrio termico.

CARATTERISTICHE E PRESTAZIONI

Al fine di sfruttare in maniera sostenibile la risorsa geotermica, si rendono necessarie la modellazione del campo di sonde e la simulazione del suo funzionamento durante gli anni di operatività dell’impianto.

Tra le tecniche di modellazione si distinguono i modelli di tipo analitico, i modelli di tipo numerico e i modelli ibridi. Quelli analitici, vantaggiosi dal punto di vista computazionale, sono semplificativi dal punto di vista geometrico risultano più adatti alla simulazione del comportamento dei campi di sonde geotermiche nel lungo periodo. I modelli numerici sono in grado di tenere in conto le complessità geometriche, ma sono impegnativi a livello computazionale, vengono usati soprattutto per simulazioni di brevi periodi di funzionamento delle sonde.

I modelli ibridi combinano i vantaggi delle tecniche analitiche e di quelle numeriche, con lo scopo di permettere la simulazione delle prestazioni degli scambiatori sul lungo periodo senza rinunciare a considerare la configurazione geometrica delle perforazioni.
Il metodo utilizzato da EED è quello dell’approccio ibrido, che calcola l’andamento, variabile nel tempo, della temperatura del fluido vettore di ritorno dalle sonde in funzione della configurazione, delle proprietà del terreno e dei carichi termici stagionali richiesti all’impianto di climatizzazione.
Questa tecnica si basa su dei fattori di risposta di temperatura adimensionali, chiamati g-functions. I fattori di risposta sono calcolati con un procedimento in due passaggi. Il primo passaggio è la determinazione della risposta alla parete esterna della perforazione di una singola sonda di lunghezza e diametro finiti ad un unico impulso di temperatura. La risposta di temperatura viene ottenuta mediante una simulazione bidimensionale (radiale, assiale) alle differenze finite, con condizioni iniziali ed al contorno costanti.
Il secondo passaggio è la sovrapposizione degli effetti spaziale, mediante la quale si ottiene la risposta di temperatura di un campo di sonde caratterizzate da un certo rapporto tra spaziatura orizzontale e lunghezza (b/H).
La g-function è la curva che si ottiene adimensionalizzando la risposta di temperatura della parete esterna delle perforazioni rispetto al tempo.

eed  eed  eed

Calcoli
• Dimensionamento e studio parametrico di pompe di calore;
• Scambiatori di calore per sonde geotermiche verticali (coassiali, ad U, a doppio U o a triplo U);
• Adatto a qualsiasi tipo di terreno ed a qualsiasi località;
• Funzioni di scambio con il metodo “g-function”;
• Calcolo della temperatura di congelamento;
• Calcolo della resistenza termica della sonda, sulla base della sua geometria, del materiale e delle dimensioni della tubazione;
• Stima dei costi e analisi economica.
Parametri considerati nel calcolo:
a) Caratteristiche del terreno e delle sonde

• Conducibilità termica [W/mK]: se non si dispone di dati misurati sul campo (Thermal Response Test) si può selezionare il valore della conducibilità termica dal database;
• Calore specifico volumetrico del terreno [MJ/m3K]: questa proprietà, assieme alla conducibilità termica, viene usata per calcolare la diffusività termica [m2/s], grandezza che indica quanto rapidamente il calore si diffonde all’interno di un corpo;
• Temperatura del terreno alla superficie [°C]: questo valore, assieme al flusso di calore geotermico ed alla conducibilità termica, permette di calcolare la temperatura indisturbata del terreno ad una data profondità, temperatura dalla quale partirà la simulazione;
• Flusso di calore geotermico [W/m2]: è richiesto il valore del flusso di calore geotermico e non il valore del gradiente geotermico, per tenere conto della conducibilità termica: il flusso di calore si determina moltiplicando il gradiente geotermico per la conducibilità termica locale;
• Resistenza di contatto tubo/riempimento [mK/W]: valore dipendente dalla qualità dell’operazione di riempimento della perforazione (coatto tra tubo e materiale di riempimento).

b) Caratteristiche dell’impianto

• Carichi termici medi richiesti all’impianto: energia totale annuale e profilo mensile [MWh], oppure Valori energia mensile [MWh];
• COP medi stagionali per la produzione di acqua calda e fredda;
• Possibilità di imporre che la circolazione dell’acqua proveniente dagli scambiatori avvenga direttamente, senza passare per la pompa di calore (modalità utilizzata spesso per il raffrescamento);
• Carico per l’acqua calda sanitaria.

Analisi effettuate:

• Calore totale estratto dal terreno (dato dalla somma del calore estratto per riscaldamento ed acqua calda sanitaria, cui viene sottratto il calore immesso per il raffrescamento). Il funzionamento annuale dello scambiatore risulterà tanto più equilibrato quanto più questo valore sarà prossimo allo zero;
• Calcolo delle temperature di picco, eseguito per stimare le temperature minime (o massime) raggiunte dal terreno e quindi dal fluido entrante nell’impianto durante gli anni di operatività, per fare in modo che la conduzione dell’impianto non presenti problemi anche in caso di funzionamento alle massime potenze. E’ infatti particolarmente importante prevedere che le temperature del fluido vettore si mantengano al di sopra della temperatura di congelamento del fluido stesso, e che comunque non escano dal range di funzionamento della pompa di calore.

Archivi dettagliati

• parametri del suolo, proprietà delle tubazioni, caratteristiche del fluido termovettore;
• Circa 800 diverse sistemazioni delle sonde (singole, in linea, ad L, ad U, sistemazione rettangolare);
• Archivio costi di perforazione, utilizzati per la stima economica.
Stampe

• relazione tecnica dettagliata ed analisi grafica dei risultati;
• Grafico delle temperature del fluido nell’ultimo anno di simulazione;
• Grafico delle temperature massime e minime del fluido negli anni di simulazione;
• Risultati esportabili in Excel.
eed eed eed

È UN PRODOTTO

Secos engineering
Via Le Chiuse 73
10144 Torino (TO)
Italy
Tel. 011 480535
Fax 011 482506



Vedi la scheda azienda di Secos engineering
Vedi la scheda azienda di Secos engineering

ALTRI PRODOTTI


EASYCLIMA - Legge 10, Certificazione Energetica, Certificato dal CTI con errata corrige

Software per la verifica energetica degli edifici (UNI/TS 11300), per il calcolo dell’energia primaria invernale ed estiva e delle dispersioni invernali ai fini del dimensionamento degli impianti
Visualizza la scheda prodotto

SYMCAD - Progettazione e disegno in Autocad

In un unico ambiente grafico è possibile progettare tutti gli impianti, con la perfetta integrazione fra progettazione, disegno, calcolo e computo metrico. SymCAD si rivolge al progettista che esige una produttività e qualità senza paragoni.
Visualizza la scheda prodotto

Pannelli Radianti a Pavimento

Il programma consente di progettare e disegnare in AutoCAD e BricsCAD impianti a pannelli radianti a pavimento con comandi che generano in modo automatico serpentine e spirali.
Visualizza la scheda prodotto

T-SOL SOLARE TERMICO

T-Sol è un software di simulazione dinamica professionale per il dimensionamento e l'ottimizzazione di impianti solari termici.
Visualizza la scheda prodotto

PV-SOL SOLARE FOTOVOLTAICO

PV-Sol è un software di simulazione dinamica professionale per la progettazione e la verifica di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete o autonomi.
Visualizza la scheda prodotto

HEAT 3

Programma di calcolo e simulazione tridimensionale dei Ponti termici.
Visualizza la scheda prodotto

POMPE DI CALORE

Nuovo software, rivolto in particolare a tutti i progettisti che si interessano di risparmio energetico negli edifici e negli impianti di riscaldamento e condizionamento.
Visualizza la scheda prodotto

METEONORM

METEONORM è un database di informazioni meteorologiche, che prevede dati sempre aggiornati e procedure di calcolo, per ogni località del mondo, indispensabili per la progettazione di impianti solari.
Visualizza la scheda prodotto

COOLTOOL

Software per la progettazione di impianti frigoriferi.
Visualizza la scheda prodotto

ISPESL

Per redigere in automatico la documentazione da allegare alla pratica ISPESL.
Visualizza la scheda prodotto




MODULO RICHIESTA INFORMAZIONI

Se sei già registrato ad Edilio inserisci email e password: compileremo il form con i tuoi dati e richiedere informazioni alle aziende sarà ancora più veloce!
Email:    Password:      Password dimenticata?
Non sei ancora registrato? L'iscrizione al portale è gratuita e ti offre molti vantaggi. Registrati subito!

I campi contrassegnati da * sono obbligatori
Per favore controlla di avere compilato correttamente i seguenti campi:

Dati personali

Informazioni richieste


Preferisco essere contattato tramite



esprimendo il consenso all'utilizzo degli strumenti sopra indicati per l'invio
delle informazioni richieste.


Autorizzazione al trattamento dei dati

Informativa ex D. LGS. n. 196/’03 – BolognaFiere spa, tratta, in qualità di Titolare del trattamento, i tuoi dati personali, liberamente conferiti, al fine di comunicare la tua richiesta di informazioni alla società indicata nella scheda prodotto (che tratterà tali dati, in qualità di autonomo Titolare del trattamento, per contattarti e fornirti il servizio richiesto), di documentare l'avvenuta corretta comunicazione dei dati e per elaborazioni statistiche in forma anonima. Potrai sempre esercitare i diritti di cui all'articolo 7 del D.Lgs. n. 196/03 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") fra cui il diritto di accedere gratuitamente ai dati, di ottenerne senza ritardo l'aggiornamento e la cancellazione per violazione di legge, etc. scrivendo a privacy@bolognafiere.it ove è possibile richiedere anche l’elenco aggiornato degli eventuali Responsabili del trattamento. I tuoi dati saranno trattati da incaricati del trattamento preposti alla gestione del servizio.




Network

Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio



Media Partner

Partner Edilio Partner Edilio Partner Edilio