SPECIALE PIANO CASA

Piano casa: facciamo il punto

Sicilia Sardegna Calabria Basilicata Puglia Campania Lazio Molise Abruzzo Marche Umbria Toscana Liguria Emilia-Romagna Piemonte Valle d'Aosta Lombardia Veneto Trentino Alto Adige Friuli Venezia Giulia




Sicilia Sardegna Calabria Basilicata Puglia Campania Lazio Molise Abruzzo Marche Umbria Toscana Liguria Emilia-Romagna Piemonte Valle d'Aosta Lombardia Veneto Trentino Alto Adige Friuli Venezia GiuliaPiano casa
Regione per regione le ultime novità in materia di casa.
CLICCA SULLA MAPPA INTERATTIVA  PER AVERE LE ULTIME NEWS E I TESTI VARATI FINORA

Operatività Piano Casa: quadro normativo e scadenzario regione per regione
Lo Scadenzario, uno strumento utile per sapere, Regione per Regione, i termini di efficacia della legge regionale, il termine ultimo per la presentazione della DIA o della richiesta del titolo abilitativo ed il termine per l’inizio lavori, nei casi in cui sono stati stabiliti.

Piano casa nazionale: il decreto del Governo

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16 luglio 2009, recante il Piano nazionale di edilizia abitativa, che detta le linne guida per le leggi regionali in materia di ampliamento edifici e rilancio del settore edilizio

Piano casa: norme regionali a confronto
Le regioni hanno varato una propria legge sul Piano Casa. Cambiano, da regione a regione, i criteri e le condizioni inerenti all'ampliamento volumetrico degli edifici. Guarda la tabella riassuntiva

Altre notizie sul PIANO CASA

#Veneto. Il nuovo ddl che rende strutturale il #PianoCasa regionale

Provvedimenti per il sostegno al settore edilizio e per la riqualificazione delle aree degradate del Veneto. Piano di sviluppo edilizio ed è il disegno di legge che la Giunta regionale del Veneto ha predisposto per rendere strutturale il Piano Casa regionale con l’intento di rilanciare l’attività nel settore delle costruzioni in crisi profonda nel Nord Est come nel resto d’Italia.

Friuli Venezia Giulia. Via libera all'accordo sul Piano Casa

Al via il Piano Casa in Friuli Venezia Giulia, con una dotazione di oltre 20 milioni di euro. La Giunta, su proposta dell'assessore alla Programmazione Sandra Savino, ha dato infatti il via alla sottoscrizione dell'Accordo di Programma con il Ministero delle Infrastrutture per attuare in Regione il Piano nazionale di edilizia abitativa, inserito nel cosiddetto "decreto sviluppo" del giugno 2008 (convertito con la legge 133 nell'agosto dello stesso anno).

Piano Casa Lazio: approvate le modifiche

Con l'approvazione delle modifiche al Piano Casa varate dal Consiglio regionale si rende fruibile un provvedimento che la Giunta ha voluto per rispondere in primo luogo all'emergenza abitativa e dare una boccata d'ossigeno al settore dell'edilizia fortemente colpito dalla grave crisi economica. In sintesi le principali modifiche.

Roma: approvata la delibera attuativa del piano casa regionale

Il consiglio comunale di Roma ha approvato con 35 voti favorevoli la delibera di attuazione del Piano Casa della Regione Lazio. La delibera è stata illustrata alla stampa dal sindaco Gianni Alemanno insieme all’assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Marco Corsini, al presidente Commissione Urbanistica Marco Di Cosimo e all’assessore Urbanistica della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti.

Umbria: effetti positivi delle nuove norme del Piano Casa a un anno dall’entrata in vigore

A un solo anno dall’entrata in vigore delle nuove norme sul “Piano casa”, introdotte con la legge regionale n. 27 di fine 2010, in tutta la regione Umbria si registra oltre il 50 per cento in più, rispetto a tutto il periodo di applicazione della precedente normativa, di istanze di adeguamento degli edifici residenziali unifamiliari e bifamiliari, con evidente attenzione per quelli residenziali posti in territorio agricolo.

Piano casa: sottoscritti 15 accordi di programma per 2,7 miliardi di euro

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha sottoscritto 15 accordi di programma con 14 Regioni e la Provincia Autonoma di Trento previsti dal Piano nazionale di edilizia abitativa.

Piano Casa. Il Piemonte allarga le maglie della vecchia legge

Il Piemonte ha varato la legge che modifica il piano casa regionale. Le novità introdotte, rispetto alla legge 20 del 2009 varata dalla passata amministrazione di centro-sinistra, sono di sostanza. «Tutte le forze produttive della Regione ci chiedevano un cambiamento – spiega Ugo Cavallera, vicepresidente e assessore all’Urbanistica –. Il precedente provvedimento ha avuto un effetto ridotto, perché poneva troppi vincoli. Il nuovo testo consentirà di dare sostegno al settore edile, tutelando però il tessuto costruito».

Piano casa. La Liguria vara una legge più rigida

Tormentato l’approdo della Liguria al nuovo piano casa, appena approvato nella versione riformata (Lr 4/2011), per procedura d’urgenza in vigore dal giorno di comparsa sul Bur (numero 4 del 2 marzo, parte prima). Il provvedimento sostituisce il precedente (Lr n. 49 del 3 novembre 2009), che si era rivelato un flop

Ance. Il Piano Casa sia un Piano Città

Recuperare le aree urbane degradate, semplificare le norme e sfruttare i bonus 36 e 55 per cento. Queste le proposte di Paolo Buzzetti, Presidente Ance.

Piano Casa. Architetti perplessi. No a sanatorie per chi ha edificato abusivamente

“Siamo fortemente perplessi sull’ipotesi di un rilancio del Piano Casa (Piano Casa Bis) a meno che esso non sia coordinato con le realtà amministrative locali e si ponga l’obiettivo di riqualificare le periferie ed i contesti residenziali degradati. In caso contrario l’intera operazione verrà ridotta ad un mero indiscriminato incremento della capacità insediativa delle nostre città.”

Piano Casa. Errani: necessaria la concertazione istituzionale

La strada della concertazione istituzionale è necessaria e consigliabile se si vuole davvero dare una scossa alla economia del nostro Paese e realizzare interventi che diano risposte concrete alle emergenze poste dalla crisi economica; diventa poi obbligata quando si pensa di agire in settori, come l'edilizia residenziale pubblica, in cui è evidente e costituzionalmente riconosciuta la competenza legislativa delle Regioni.
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>