Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

Acustica

Ordina per:
Risultati per pagina:
1 2 3 4 5 6 7 8
L'uso del laterizio per la correzione acustica degli ambienti

L'uso del laterizio per la correzione acustica degli ambienti

Attraverso l’analisi di casi di studio e la valutazione di alcune soluzioni fonoassorbenti in laterizio vengono affrontati il controllo e la correzione acustica negli spazi. Grazie alla forma dell’elemento in «cotto», combinata anche con materiali porosi, è possibile intervenire efficacemente sulle caratteristiche sonore degli ambienti e sul miglioramento termico dei sistemi di involucro
UNI 11367 vs DPCM 5-12-1997. Confronto tra Classi acustiche e limiti di legge

UNI 11367 vs DPCM 5-12-1997. Confronto tra Classi acustiche e limiti di legge

Il DPCM 5-12-1997 “Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici” è il Decreto che in Italia definisce i limiti di isolamento ai rumori che gli edifici devono rispettare in opera, a fine lavori. Tale documento, ampiamente descritto in molti articoli pubblicati negli ultimi 14 anni, impone i valori da rispettare per isolamento ai rumori aerei tra differenti U.I., isolamento delle facciate, rumori da calpestio e da impianti a funzionamento continuo e discontinuo.
Ponti acustici. Cosa sono e come evitarli

Ponti acustici. Cosa sono e come evitarli

Risparmio energetico e comfort acustico sono ormai l’obiettivo fondamentale per i nostri edifici. Quali siano i livelli di efficienza e comfort solo la legislazione può e deve definirlo, ma come raggiungere tali prestazioni siamo noi a deciderlo.
Le tecnologie costruttive attualmente presenti sul mercato consentono di rispettare i limiti prescritti dalla legislazione e realizzare edifici confortevoli di elevata qualità. La difficoltà maggiore per professionisti e imprese non è più la progettazione o la ricerca di materiali e sistemi idonei ma occorre prestare sempre più attenzione ai particolari e alla posa in opera.
Classificazione  energetica  e  acustica  degli  edifici

Classificazione energetica e acustica degli edifici

ANIT ha partecipato al 38° Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana di Acustica presentando l'articolo “Classificazione energetica e acustica degli edifici. Criticità e opportunità della progettazione integrata” che intende evidenziare gli aspetti a cui bisogna prestare attenzione per ottenere, in un edificio di nuova costruzione, prestazioni in Classe A termica e Classe I acustica. La progettazione di isolamento termico e acustico deve essere realizzata in maniera congiunta e non si riduce al semplice utilizzo di soluzioni tecnologiche adeguate. È fondamentale impostare in modo corretto il progetto architettonico coordinando il lavoro di progettisti specializzati in discipline differenti.
Grande successo al II° Congresso nazionale Anit

Grande successo al II° Congresso nazionale Anit

Si è concluso con grande successo il 2° congresso Nazionale ANIT svoltosi nelle giornate di giovedi 13 e venerdi 14 ottobre 2011 a Savelletri di Fasano (BR) nella magnifica cornice di Borgo Egnazia. L’evento ha visto la partecipazione attiva dei responsabili tecnici del Ministero dello Sviluppo economico, Ministero dell’ambiente, Enea, ITC CNR, Regione Puglia e Politecnico di Milano e Politecnico di Bari che hanno fornito ai partecipanti interessanti spunti sulle novità legislative del settore.
Qualità acustica di pareti in laterizio in edifici esistenti

Qualità acustica di pareti in laterizio in edifici esistenti

La ricerca ha come oggetto sia l’analisi delle prestazioni acustiche degli edifici residenziali esistenti sia la determinazione di soluzioni tecnologiche atte a limitare la trasmissione del rumore nel campo della ristrutturazione e riqualificazione edilizia. L’indagine si basa su un’analisi di tipo statistico delle tecnologie maggiormente diffuse per la costruzione degli edifici italiani dal dopoguerra ad oggi e sui risultati di misurazioni e valutazioni previsionali per le prestazioni acustiche dei diversi componenti edilizi interessati.
Come risanare edifici esistenti per raggiungere classi acustiche e termiche più elevate

Come risanare edifici esistenti per raggiungere classi acustiche e termiche più elevate

La norma UNI 11367 per la classificazione acustica delle unità immobiliari offre l‟opportunità, a chi costruisce un nuovo edificio, di impostare la progettazione e la scelta dei sistemi costruttivi per raggiungere le classi acustiche più elevate. Quando il mercato verrà sensibilizzato su questo argomento anche i proprietari di edifici esistenti potranno valutare la possibilità di migliorare le prestazioni dei propri immobili per ottenere miglior comfort acustico e quindi maggiore valore economico per la loro abitazione. I provvedimenti legislativi sui ben noti incentivi fiscali del 55% hanno attivato un ampio mercato di interventi volti al miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici.
Ma quali sono i sistemi costruttivi che consentono di “risanare” energeticamente e acusticamente gli edifici esistenti? È possibile raggiungere le classi elevate indicate nella norma UNI 11367? E soprattutto, interventi di isolamento termico come incidono sulle prestazioni di isolamento acustico?
Risanamento acustico di edifici esistenti. Criticità e opportunità

Risanamento acustico di edifici esistenti. Criticità e opportunità

La norma UNI 11367 per la classificazione acustica delle unità immobiliari offre l’opportunità, a chi costruisce un nuovo edificio, di impostare la progettazione e la scelta dei sistemi costruttivi per raggiungere le classi acustiche più elevate. Ma quali sono i sistemi costruttivi che consentono di “risanare” energeticamente e acusticamente gli edifici esistenti? È possibile raggiungere le classi elevate indicate nella norma UNI 11367? E soprattutto, interventi di isolamento termico come incidono sulle prestazioni di isolamento acustico?
Isolamento acustico, l'Italia non è ancora pronta

Isolamento acustico, l'Italia non è ancora pronta

L’Italia è ancora molto indietro nella messa a norma degli immobili da punto di vista acustico. Secondo un’analisi condotta da Gruppo Immobiliare.it attraverso i dati raccolti dal suo sito NuoveCostruzioni.it, il 10% dei cantieri in Lombardia viene realizzato con criteri che permetterebbero una collocazione in classe B o superiore; in Emilia Romagna il 9% rispetta gli stessi criteri
Acustica. Progettazione e verifica per il risanamento

Acustica. Progettazione e verifica per il risanamento

Dopo una prima descrizione delle metodologie di caratterizzazione acustica di potenza e direttività di un telaio mediante tecnica intensimetrica, il dossier analizza il metodo seguito per la progettazione di un intervento di bonifica acustica basato su rilevazioni di natura intensimetrica in situ e su simulazioni numeriche. Si tratta di risultanze di un caso reale di studio volto al risanamento acustico di un capannone industriale adibito alla tessitura di reti in polietilene.
Bonifica acustica. La tecnica intensimetrica per caratterizzare le sorgenti sonore

Bonifica acustica. La tecnica intensimetrica per caratterizzare le sorgenti sonore

In occasione della bonifica acustica di un capannone industriale adibito alla tessitura di reti in polietilene e finalizzato all’adeguamento alle prescrizioni del D.Lgs. n. 81/2008 in materia di rumore negli ambienti di lavoro, è descritto il metodo di progettazione degli interventi basato su rilevazioni in situ di natura intensimetrica e sulla modellazione software dell’ambiente acustico. Sarà descritta la rilevazione con tecnica intensimetrica della potenza acustica e della sua direttività per il telaio tipo contenuto nel capannone del sito produttivo.
Ordina per:
Risultati per pagina:
1 2 3 4 5 6 7 8




Network

Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio Network Edilio



Media Partner

Partner Edilio Partner Edilio Partner Edilio